Aggiornato a Lunedì 3 Ottobre ore 03:02
Menu

Tesla (Piazza Affari) - rimane in area 300 euro

Pubblicato il 29/09/2022 alle ore 11:24:27
TItolo Posizione  Prezzo di acquisto primo 50% Prezzo di acquisto secondo 50% Prezzo vendita Prezzo corrente Risultati 
Tesla Long 305.5 ----   292.20  


Analisi del 29 settembre
 

(grafico giornaliero)
 

Andamento al rialzo nella seduta di ieri ma nessun nuovo segnale per quanto concerne questo titolo che si mantiene in area 290/300 euro, appena sotto il primo ostacolo. Il consolidamento impostato dai prezzi ha prodotto il ritorno dell’indicatore verso la zona di forte eccesso ribassista mentre i volumi, per il momento, non sono molto alti. Una dinamica tutto sommato laterale per quanto concerne questo titolo con buone prospettive di recupero nel corso delle prossime sedute
 

Strategia
 

Il segnale di allungo si avrà al superamento di 315 euro mentre su storno e raggiungimento della zona di 270 euro (base del canale) valuteremo l’incremento al 75%. Manteniamo la posizione in essere e non modifichiamo il target del titolo al raggiungimento di 330 euro.


Analisi del 23 settembre

 

(grafico giornaliero)


Un improvviso consolidamento dei prezzi e raggiungimento della zona 285 euro, dove si trova il supporto definito dalla linea di tendenza. Il movimento impostato dai prezzi è stato veloce tanto che l’indicatore ha raggiunto la zona di forte eccesso sin dall’avvio di oggi. Appare probabile che il movimento correttivo possa svilupparsi in maniera tale da generare un nuovo consolidamento verso la zona di 265/268 euro, dove si colloca la soglia statica di breve termine.


Strategia


Manteniamo la posizione in essere e valuteremo l’incremento in caso di consolidamento a 265/268 euro. Indicazione da confermare.


Analisi del 21 settembre
 

(grafico giornaliero)

Andamento al rialzo per il titolo e raggiungimento della zona di 311 euro. Il progresso dei prezzi si sta sviluppando in presenza di scambi non altissimi mentre i volumi rimangono ancora molto bassi. A nostro avviso, vi sono buone possibilità che il titolo riprenda a salire ed a raggiungere la zona dei massimi. Indicatore in prossimità della zona di forte eccesso rialzista con tendenza che, al momento, è ancora positiva come dimostra la media mobile. Serve, però, il raggiungimento della zona di 315 euro in tempo stretti.
 

Strategia
 

Confermiamo il target di vendita al raggiungimento della zona di 330/335 euro, livello che potrebbe essere alzato se assisteremo al superamento di 315/318 euro nel corso della settimana corrente


Analisi del 20 settembre
 

(grafico giornaliero)


Andamento al rialzo per il titolo che raggiunge nuovamente la zona di 310 punti. Il movimento rialzista è tale da rendere possibile un nuovo miglioramento dei prezzi anche se la notizia di oggi, riorganizzazione della rete di vendita in Cina con chiusura di alcuni concessionari, potrebbe influenzare l’andamento del titolo a Wall Street. Il movimento a Piazza Affari è molto positivo e questo implica la possibilità di assistere al raggiungimento della zona 315 euro nel brevissimo. La posizione dell’indicatore è positiva anche se vicina alla zona di forte eccesso. Indicazione positiva anche dai volumi.


Strategia


Manteniamo la posizione in essere e confermiamo il target di vendita a 330/335 euro. Indicazione che non muta e non fissiamo alcun stop


Analisi del 16 settembre

 

(grafico giornaliero)


Ieri il segnale, oggi un leggero consolidamento dei prezzi. Nulla di particolare in quanto il titolo si mantiene intorno a 300 euro e lascia supporre che sia possibile un nuovo rialzo perché il movimento, sino a ieri, è avvenuto su scambi in aumento. Condizioni positive che potrebbero provocare il ritorno verso i massimi assoluti.


Strategia


Siamo in mantenimento e puntiamo al raggiungimento della zona di 330/335 euro. Per il momento, non fissiamo alcun stop.


Analisi del 15 settembre

(grafico giornaliero)


Andamento al rialzo per il titolo raggiunge la zona di 305 euro. Il movimento impostato dai prezzi è tale da far supporre ad un nuovo allungo come descritto nel commento di ieri anche perché la dinamica dell’indicatore conferma che vi sono buone possibilità di allungo nel brevissimo. Non solo perché i volumi si mantengono su livelli più che accettabili.


Strategia


Confermiamo l’indicazione di attivare la posizione al superamento di 305 euro (per ora, il massimo di seduta è stato realizzato proprio a questo livello). Indicazione attiva per target a 330/335 euro.


Analisi del 14 settembre

 

(grafico giornaliero)


Siamo compratori al superamento di 305 euro. Il movimento del titolo sorprende positivamente, anche perché sta pesando la scadenza option oltre oceano, e rileviamo che vi sono buone possibilità di allungo verso la zona di 330/335 euro. Il movimento dei prezzi si riflette positivamente sull’indicatore che si muove verso la zona di forte eccesso mentre i volumi si mantengono elevati


Strategia


Segnale di acqusto, da domani, al superamento di 305 euro per target di vendita a 330/335 euro. valuteremo lo stop dopo l’acquisto


Analisi del 9 settembre

 

(grafico giornaliero)


Il recupero di queste ultime giornate ha prodotto un segnale di alert. Si tratta di una prima indicazione di acquisto che potrebbe concretizzarsi nel corso delle prossime fasi, soprattutto se il titolo dovesse raggiungere la zona di 310 euro, consolidare verso quota 295 euro e riprendere quota. In pratica, serve che il movimento di queste ultime giornate fornisca un segnale di forza, un ritest del supporto sfondato e ripartenza. Il tutto per evitare che l’indicatore arrivi a livelli altissimi di eccesso.  


Strategia


Manteniamo la posizione neutrale ma il titolo deve essere seguito con particolare attenzione nel corso delle prossime fasi.


Analisi del 7 settembre
 


 

(grafico giornaliero)


Il consolidamento del titolo, per il momento, si è fermato a 267 euro, dove si trova un importante appoggio grafico. Vi sono le condizioni per assistere ad un recupero, come ci segnala l’andamento dell’indicatore, ma la dinamica dei prezzi è troppo incerta per modificare l’indicazione operativa suggerita in precedenza. Rimaniamo, per il momento, neutrali perché la dinamica dei volumi non soddisfa sia a Piazza Affari che a Wall Street.


Strategia


Manteniamo la proposta attiva al raggiungimento di 250/255 euro. Indicazione sempre attiva (su Piazza Affari)    


Analisi dell’1 settembre
 

(grafico giornaliero)
 

Una caduta costante dal momento dello split. Il titolo è passato dalla zona di 300/305 euro all’attuale livello di 270 euro (ricordiamo che trattiamo il titolo quotato a Piazza Affari) evidenziando scambi non particolarmente elevati e, soprattutto, una compressione particolarmente violenta dell’indicatore. Vi sono le condizioni per assistere ad un nuovo cedimento nelle prossimo fasi per possibile arrivo a 250/255 euro prima di una reazione tecnica. Al momento, quindi, riteniamo sia opportuno seguire il movimento e poco altro.
 

Strategia
 

Non siamo attivi ai valori correnti e puntiamo sempre al raggiungimento della zona di 250/255 punti. indicazione attiva.


Analisi del 10 agosto
 

(grafico giornaliero)


Andamento al rialzo in questa fase di mercato per il titolo che raggiunge la zona di 860/65 punti, fornendo l’indicazione che il livello di 840 punti possa reggere e permettere un nuovo allungo. Al momento, suggeriamo di agire con particolare cautela perché da un lato è vero che abbiamo un segnale di forza per la tenuta del supporto ma dall’altro non abbiamo un solo segnale di possibile allungo dei prezzi. Infatti, l’indicatore si mantiene in zona neutrale e ben sotto la media mobile mentre i volumi per quanto in aumento rispetto a questa mattina, sono ancora su livelli non elevati.


Strategia


 Manteniamo la posizione in essere e puntiamo al raggiungimento della zona di 810/800 euro per l’acquisto. Per il momento, non siamo attivi e non fissiamo alcun intervento ai valori correnti.


Analisi del 9 agosto
 

(grafico orario)


Situazione molto chiara per quanto concerne il brevissimo termine. Il titolo ha formato un testa e spalle ribassista il cui supporto si trova a 852 euro. La correzione di queste ultime sedute ha già portato l’indicatore verso la zona di forte eccesso ribassista ma i volumi sono in aumento e la combinazione di questi due elementi genera un potenziale segnale ribassista sino al raggiungimento della zona di 800 euro.


Strategia


Non siamo venditori short a causa della posizione dell’indicatore ma vi sono buone possibilità di assistere al raggiungimento di area 810/800 euro. Al raggiungimento, siamo attivi in compera per obiettivo in area 860/865 euro.


Analisi dell’8 agosto
 

(grafico giornaliero)


Andamento negativo e arrivo a 860/50 euro da parte del titolo, soglia dove si colloca il primo appoggio. Il movimento ribassista determina il ritorno dell’indicatore verso la zona neutrale e appena sopra la soglia dei 50 punti. Il movimento ribassista di venerdì si è sviluppato in presenza di scambi elevati e questa condizione lascia supporre che sia possibile un nuovo leggero consolidamento dei prezzi.


Strategia


Per il momento, rimaniamo in attesa perché non abbiamo sufficienti elementi per confermare l’indicazione di acquisto a 860/55 euro. Molto probabilmente, dopo la chiusura di questa sera a Wall Street avremo le idee più chiare sul da farsi. Per il momento, attendere.


Analisi del 2 agosto
 

(grafico giornaliero)


Situazione tecnica tiratissima per quanto concerne questo titolo che raggiunge la zona di 900 euro. Il movimento dei prezzi si sta sviluppando su scambi, della quotata in Usa, elevati mentre l’eccesso è altissimo su entrambi i mercati (sia a Piazza Affari che a Wall Street). A nostro avviso, vi sono pochi margini per agire in quanto il titolo sta entrando in una fascia di valori tosti che necessitano di volumi e volatilità in aumento per generare un segnale di allungo.


Strategia


Manteniamo la posizione neutrale ma in caso di arrivo a 860/50 euro, valuteremo l’acquisto. Indicazione da confermare.


Analisi del 22 luglio
 

(grafico giornaliero)


Netto recupero del titolo e raggiungimento della zona di vendita. Il movimento dei prezzi ha prodotto un allungo molto deciso e, soprattutto, rileviamo che il rialzo ha portato l’indicatore in zona di eccesso ma non ha livelli rilevanti. Atteso il raggiungimento di area 810 euro nel corso della seduta di oggi ma, per il momento, non torniamo compratori.


Strategia


Posizione chiusa. Siamo flat e, per il momento, non suggeriamo l’immediato rientro


Analisi del 21 luglio
 

(grafico giornaliero)


Segnale al superamento di 760 punti e potenziale arrivo a 815 euro nel brevissimo. Il movimento del titolo risente dei dati pubblicati ieri sera e genera l’attesa per un nuovo strappo dei prezzi nel corso delle prossime fasi. Il movimento dei prezzi si sta sviluppando su scambi elevati mentre l’indicatore si muove ai margini della zona di forte eccesso.


Strategia


Manteniamo la posizione in essere e puntiamo al raggiungimento della zona di 800/810 euro per vendere Indicazione che rimane sempre attiva.


Analisi del 20 luglio
 

(grafico giornaliero)


Andamento al rialzo per il titolo che raggiunge nuovamente la zona di 730 euro, soglia dove è stato dato il suggerimento di acquisto. Il movimento dei prezzi è positivo perché evidenzia il mantenimento del supporto, la presenza di buoni scambi e, soprattutto, l’arrivo verso la zona di 760 euro, dove si colloca il primo ostacolo. Al momento, non vi sono le condizioni per un rapido allungo ma è possibile che questo possa svilupparsi nel corso delle prossime fasi.


Strategia


Al momento, non rileviamo alcuna controindicazione circa la modifica del target indicato (800/810 euro). Allo stesso tempo, non rileviamo alcuna necessità di fissare lo stop. Manteniamo la posizione in essere senza intervenire.


Analisi del 18 luglio
 

(grafico giornaliero)


Andamento al rialzo e avvicinamento alla zona di 7.60 euro, dove si colloca il primo ostacolo. Il superamento di questo livello è del tutto probabile sia per la posizione assunta dall’indicatore che per la dinamica dei prezzi stessi che hanno confermato la solidità del supporto mentre i volumi sono in costante calo.


Strategia


Manteniamo la posizione in essere e puntiamo al raggiungimento della zona di 800/810 euro, dove si trova il successivo ostacolo. Indicazione di vendita sempre attiva.


Analisi del 14 luglio
 

(grafico giornaliero)


Andamento al ribasso nel corso della seduta di oggi ma il titolo si mantiene in area 700 euro, livello non particolarmente distante dalla zona di 730 euro, dove si trova il primo ostacolo. Il movimento dei prezzi si sta sviluppando in presenza di volumi non altissimi mentre l’indicatore si muove in zona neutrale ma con indirizzo verso il basso.


Strategia


Suggeriamo il mantenimento della posizione, noi non abbiamo alcun titolo Tesla, ma non è il momento di incrementare. Ipotesi da valutare nel corso della prossima settimana, soprattutto se assisteremo ad un nuovo superamento di 730 euro.


Analisi dell’11 luglio
 

(grafico giornaliero)


Andamento al rialzo e segnale attivato per quanto concerne il titolo. Il superamento di 730 euro è stato veloce e ci sono le condizioni, una volta superata la zona di 755/760 punti, che la zona di 800 euro possa essere raggiunta velocemente. Puntiamo al rialzo e, per il momento, non fissiamo alcun stop.


Strategia


Manteniamo per obiettivo a 800/805 euro. Indicazione attiva per target confermato.


Analisi del 7 luglio
 

(grafico giornaliero)


Titolo da seguire perché il recupero impostato dai prezzi lascia intuire che sia possibile il ritorno verso la zona di 800 euro (il commento si riferisce alla quotazione di Piazza Affari). Il segnale scatterà al superamento di 730 euro, dove si trova il primo ostacolo, e si nota che l’indicatore ha già generato un primo segnale di allungo. La tendenza di brevissimo appare ben strutturata e ci attendiamo che il titolo possa produrre un rapido progresso verso la zona indicata sin dalla seduta di oggi.


Strategia


Manteniamo la posizione neutrale e cambiamo i livelli attivi. Puntiamo al superamento di 730 euro per target in area 795/800 punti. Indicazione attiva dalla prossima seduta.


Analisi del 30 giugno
 

(grafico giornaliero)


Andamento incerto per il titolo che si mantiene in laterale e, per il momento, non genera alcuna nuova condizione tecnica. Il movimento è ben delineato da supporto e resistenza che si trovano rispettivamente a 600 e 730 euro (la quotazione è quella di Piazza Affari) Il movimento odierno determina la conferma del segnale ribassista emerso ieri dall’indicatore mentre i volumi sono ancora modesti.


Strategia


Siamo compratori al raggiungimento di area 600/610 euro per target in area 720/730 euro. Stop alla rottura di 580 euro. Indicazione attiva da domani


Analisi del 21 giugno
 

(grafico giornaliero)


Partenza in rialzo a Wall Street e raggiungimento della zona di 658/660 punti a Piazza Affari. Il segnale arriverà al superamento di 690 euro ma l’indicatore sta anticipando il movimento di allungo con il ritorno verso la zona dei 50 punti. Il trend di oggi, però, è caratterizzato da scambi non particolarmente elevati e questo identifica il movimento del titolo come un semplice movimento tecnico.


Strategia


Manteniamo una view moderatamente positiva sul titolo ma servono segnali convincenti che, al momento, ancora non ci sono. Segnale sopra 690 euro per target in area 850/870 euro.


Analisi del 15 giugno
 

(grafico giornaliero)


Analisi molto semplice per quanto concerne questo titolo perché è particolarmente tecnico e i livelli sono ben definiti. La caduta a 580 euro (il grafico è del titolo quotato a Piazza Affari) ha determinato la consistenza del supporto confermato anche dalla griglia. La reazione successiva è stata bloccata dalla linea rialzista che passa per i recenti minimi ed ha fornito il ritest della rottura. L’indicatore conferma che, al momento, non vi sono condizioni ottimali per agire mentre i volumi si stanno affievolendo.


Strategia


Tutto dipenderà, in caso di correzione, dalla tenuta di quota 580 euro mentre, in allungo, il segnale sarà generato dal superamento, o meno, di 730/740 euro. La posizione dell’indicatore ci segnala che è possibile un arretramento dei prezzi verso il supporto. Per questo motivo, suggeriamo di agire con cautela. 


Analisi dell’8 giugno
 

(grafico giornaliero)


Trapela la notizia che Cathie Wood (fondo Ark) abbia incrementato la posizione sul titolo. Il grafico è quello del titolo quotato a Piazza Affari ma si nota che la progressione è tale da far supporre il raggiungimento di area 700 euro. Non è questa la soglia da tenere sotto controllo perché il vero ostacolo si trova a 730 dollari e solo al superamento di questa soglia si avrà una prima condizione positiva.


L’indicatore si muove in rialzo mentre i volumi non sono propriamente elevati.


Strategia


Da seguire per il momento, con segnali di acquisto solo al superamento della zona di 730 euro per primo target a 770/775 euro.

 



Ultime notizie

© 2022 4Trading.it. Tutti i diritti riservati. P.IVA 03762510406