Aggiornato a Martedì 13 Novembre ore 03:01

Quanto ci costa lo spread

Pubblicato il 14/08/2018 alle ore 16:11:04

Avevamo salvato (su un altro pc, il link ad un articolo che poteva tornar utile). Allora non immaginavamo neppure nei nostri peggiori incubi di dover aver a che fare con Di Maio, Salvini e, soprattutto, Bagnai e Borghi. Sapevamo che poteva tornar utile anche perché la fonte è direttamente la Camera del parlamento italiano. 

Fonte 

http://www.upbilancio.it/nota-di-lavoro-32017/


 

Il modello UPB permette anche di stimare l’impatto di un potenziale incremento del costo del debito sulla spesa per interessi negli anni futuri. Per quantificare gli effetti di un aumento permanente dei rendimenti dei titoli di Stato a partire dal 2018 e per tutto il periodo di previsione del DEF, sono stati simulati due differenti shock alternativi sulla curva dei tassi.

 

Nel primo caso, la sensitività della spesa per interessi è valutata simulando uno shock di 100 punti base su tutta la curva dei rendimenti (a partire da gennaio 2018 e per tutto il periodo di previsione del DEF, quindi fino al 2020). Come si evince dalla tabellala spesa incrementerebbe di circa 1,8 miliardi nel primo anno (+3,4 per cento della spesa), 4,5 miliardi nel secondo (+8,6 per cento) e 6,6 nel 2020 (+12,6 per cento). L’incremento del fabbisogno risultante sarebbe rispettivamente di 0,1, 0,3 e 0,4 punti di PIL. La simulazione è stata ripetuta considerando l’impatto di uno shock differenziato lungo la curva dei rendimenti, applicando alla curva dei tassi uno spread analogo alla variazione nel costo all’emissione dei titoli registrata durante la crisi del debito sovrano. L’incremento della spesa sarebbe decisamente superiore rispetto a quanto riscontrato nell’esercizio precedente, contribuendo ad un maggior indebitamento che raggiungerebbe gli 11 miliardi nel 2020 (rispettivamente 0,2, 0,4 e 0,6 punti di PIL).

Risulta in ogni caso rilevante la durata dell’esposizione allo shock: se questo risulta prolungato nel tempo, come avvenuto durante la crisi dei debiti sovrani, maggiore è la probabilità che ne derivino incrementi sensibili della spesa per interessi in grado di condizionare il percorso di convergenza verso gli obiettivi previsti dal patto di stabilità europeo.

Ultime notizie

© 2018 4Trading.it. Tutti i diritti riservati. P.IVA 03762510406