Aggiornato a Lunedì 10 Dicembre ore 11:32

Tria - ci vorrà tempo per flat tax e reddito di cittadinanza

Pubblicato il 18/07/2018 alle ore 00:07:14

Il ministro dell'Economia Giovanni Tria mette nuovamente dei paletti all governo gialloverde: "La riduzione delle tasse su cittadini e imprese sarà compatibile con gli spazi finanziari che si renderanno disponibili".
 

Come dire: prima di parlare di flat tax e reddito di cittadinanza ci vorrà ancora del tempo.


Ma è soprattuto la "tassa piatta" ad essere in bilico: "Ho avviato una task force con l'obiettivo di analizzare i profili di gettito e distributivi del sistema in vista della definizione della flat tax, in un quadro coerente di politica fiscale e in armonia con i principi costituzionali di progressività dell'imposta. Principi che invece l'attuale struttura dell'Irpef fa difficoltà a garantire". Stesso discorso per il reddito di cittadinanza, promesso e sbandierato dai grillini in campagna elettorale: "Dire 'Quanto costa?' è una domanda mal posta. Si tratta di trasformare strumenti di welfare in un altro strumento, calcolare il costo differenziale e vedere come introdurlo gradualmente. Dire 'Questo costa tanto' è una stima priva di significato".

 

La vera scadenza per Tria è il 27 settembre, quando il Tesoro dovrà presentare il quadro programmatico delle riforme: "Per l'anno in corso è possibile ancora raggiungere una crescita non lontana da quella programmata, anche se in rallentamento" e a tale scopo "l'obiettivo del governo nel corso della legislatura è di rafforzare la crescita economica in un quadro di coesione e inclusione sociale". Ancora una volta, Tria frena i sogni del governo.

Ultime notizie

© 2018 4Trading.it. Tutti i diritti riservati. P.IVA 03762510406