Aggiornato a Giovedì 18 Ottobre ore 18:15
Amazon ContoAdessoV2 728 x 90

Premier: ora il favorito sembra essere Di Maio

Pubblicato il 17/05/2018 alle ore 07:57:47

Roma, 17 maggio 2018 - Un leghista al Viminale. Se qualcuno aveva ancora dei dubbi, un messaggio di Salvini su Facebook glieli ha tolti definitivamente. Il leader del Carroccio lo dice apertamente: gli Interni spettano a noi e sui migranti si segue la nostra linea per quanto riguarda rimpatri e respingimenti. Evita di snocciolare nomi, però l’identikit che ha in mente è il suo. «Fare il premier sarebbe l’onore più grande del mondo, ma se posso comunque fare qualcosa di utile andando al governo mi metto in gioco come sempre».

Malgrado i dubbi che sono filtrati nei giorni scorsi, anche il Quirinale pare orientato a dare il via libera, ritenendo impossibile avanzare il veto per il segretario di uno dei due partiti di maggioranza. E d’altra parte, dalle parole del Matteo milanese, emerge con chiarezza che la poltrona di premier deve andare al Movimento 5 Stelle. Non a Di Maio, su cui pesa il no dell’alleato di centrodestra, Berlusconi. Ne è consapevole il grillino, che in apparenza fa un passo di lato: «Io mi auguro che si possa far parte del governo per mettersi alla prova in prima persona, ma se serve per farlo partire io e Salvini siamo pronti a stare fuori». Nel lungo confronto notturno con lo sparring partner leghista viene passata al setaccio una rosa di candidati 5Stelle: Toninelli, Fraccaro, Bonafede, Carelli. Nomi deboli, che sembrano lanciati apposta per essere bruciati in modo da arrivare a quello del capo politico grillino, considerato da molti la vera carta coperta. Tanto che appare poco più di un esercizio di stile le voci circolate nel pomeriggio secondo cui Di Maio potrebbe andare al Lavoro o gli Esteri, dove in realtà si punta ad un tecnico: il favorito è il diplomatico di lungo Giampiero Massolo, gradito anche al Colle. 

Continua a leggere


https://www.quotidiano.net/politica/governo-italiano-2018-1.3916153

Ultime notizie

© 2018 4Trading.it. Tutti i diritti riservati. P.IVA 03762510406