Aggiornato a Giovedì 20 Settembre ore 15:01
Image Banner 728 x 90

Fitch prevede un calo del debito pubblico e rialzo del Pil

Pubblicato il 17/04/2018 alle ore 15:01:16

(Reuters) - Nel 2018 il rapporto deficit/Pil per l'Italia sarà dell'1,7% per salire il prossimo anno al 2,0% mentre il debito pubblico scenderà al 130,2% del Pil quest'anno e al 129,1% nel 2019. 

E' quanto prevede l'agenzia di rating Fitch nel report 'Western europe sovereign credit overview' su diversi paesi europei tra cui, appunto, l'Italia. 

A inizio aprile, dopo il verdetto di Eurostat sul salvataggio di Veneto Banca, Popolare di Vicenza e banca Mps ,Istat ha rivisto il deficit del 2017 al 2,3% del Pil dall'1,9% comunicato il primo marzo e il rapporto debito/Pil al 131,8% dal precedente 131,5%. 

Per il deficit le poste sono da considerare una tantum, mentre lo stock di debito è ripartito nel2018 da un livello più alto (131,8% il valore rivisto di fine 2017). 

L'esecutivo uscente avrebbe dovuto presentare entro il 10 aprile le stime di crescita e fornire i nuovi livelli di deficit e debito tramite il Def. Tuttavia, alla lucedell'incertezza post-elettorale, il Documento di economia e finanza non è stato ancora presentato. La Commissione europea, da parte sua, è pronta a ricevere anche soltanto un aggiornamento tendenziale privo di obiettivi programmatici. 

L'agenzia di rating ha sottolineato ancora una volta i rischi per il Paese derivanti dall'elevato livello di debito pubblico e dal trend di crescita lento. 

Lo scorso 16 marzo Fitch ha lasciato invariata la propria 

posizione sul rating italiano, a 'BBB' con outlook stabile.  

    Fitch si dovrà pronunciare nuovamente sull'Italia il 

prossimo 31 agosto. 

Amazon ContoAdessoV2 300 x 250

Ultime notizie

© 2018 4Trading.it. Tutti i diritti riservati. P.IVA 03762510406