Aggiornato a Mercoledì 8 Luglio ore 01:06

Proiezioni Banca d'Italia: da -9.2% a -13% il Pil nel 2020

Pubblicato il 05/06/2020 alle ore 16:10:55

.........Sotto queste ipotesi, lo scenario di base2 prefigura una contrazione del PIL in Italia del 9,2 per cento nella media di quest’anno, seguita da una graduale ripresa nel prossimo biennio (4,8 per cento nel 2021 e 2,5 per cento nel 2022; Tav. 1 e fig. 1)3 . All’andamento nell’anno in corso contribuirebbe, oltre alla caduta della domanda estera e dei flussi turistici internazionali, il decremento della domanda interna, in seguito alla sospensione di alcune attività economiche per il contenimento del contagio e alle ripercussioni della crisi epidemica sull’occupazione e sui redditi delle famiglie. La ripresa del PIL, dal secondo semestre di quest’anno, sarebbe in larga parte attribuibile al graduale venir meno degli effetti connessi con le misure di contenimento; le ripercussioni della contrazione della domanda estera e dei flussi turistici e quelle derivanti da comportamenti più cauti di famiglie e imprese avrebbero invece effetti più persistenti, rallentando il ritorno dell’attività produttiva verso i livelli pre -crisi........

 

 

Scaricare il documento con le tabelle e commento dell'ufficio studi di Banca d'Italia

Ultime notizie

© 2020 4Trading.it. Tutti i diritti riservati. P.IVA 03762510406