Aggiornato a Venerdì 10 Luglio ore 20:28

Tamburi - aggiornamento grafico

Pubblicato il 30/06/2020 alle ore 15:37:22

Analisi del 30 giugno


 

Andamento del tutto piatto per il titolo che si mantiene tra 6 euro e 5.50 euro. Banda di oscillazione abbastanza ampia ma tale da provocare, in caso di strappo o il ritorno verso la zona di 6.6 euro o il consolidamento verso i minimi toccati recentemente. Al momento, vi sono maggiori possibilità di assistere ad un allungo dei prezzi sia per il picco di volumi che sono stati trattati al livello di 5.50 euro, che dimostra la presenza di buoni compratori, sia per la posizione dell’indicatore. Al momento, segnale solo al superamento di 6.05 euro, target in area 6.55/60 euro e stop alla rottura di 5.90 euro.

 


Analisi del 13 maggio

 


 

Il titolo si mantiene in area 5.75 euro, sotto la zona di 6 euro, dove si trova il forte ostacolo che, per il momento, sta bloccando i prezzi. Nessuna indicazione negativa anche perché registriamo volumi estremamente bassi mentre l’indicatore si avvicina alla zona di eccesso. Possibile il raggiungimento di area 5.50 euro ma è atteso il mantenimento di questa soglia. Se il titolo fosse in posizione, mantenere.

 


Analisi del 29 aprile


 

Il trend deve essere sempre seguito per quanto concerne questo titolo ma senza sovrapesare l’eventuale posizione in essere anche perché, come si nota dal grafico, i volumi non sono certamente alti. Il movimento continua a svilupparsi intorno a 6 euro e questo rende possibile il raggiungimento di area 6.5 euro in caso di nuovo strappo con estensione massima sino a 6.9 euro, dove si trova il gap evidenziato (linea gialla). Segnale negativo, per il brevissimo, alla rottura di 5.75/80 euro ma area 5.5 euro fornisce un buon punto di appoggio.

 


Analisi del 24 aprile




 

Il titolo si mantiene appena sotto la soglia dei massimi di periodo seguendo un andamento laterale che evidenzia la totale assenza di volatilità. Il dato anticipa un movimento direzionale che ci attendiamo possa essere positivo. La seduta di oggi, però, aggiunge un elemento di disturbo, dato dal movimento poco soddisfacente dell’indicatore che continua a muoversi intorno alla linea dei 50 punti, soglia che separa la zona positiva da quella negativa. La vicinanza della media, che attutisce il “rumore”, non depone a favore nel brevissimo mentre sul breve abbiamo pochissimi dubbi circa il percorso rialzista del titolo.
 

In caso di cedimento è possibile il raggiungimento di area 5.75 euro, livello prossimo alla quotazione corrente, e questo dovrebbe favorire un nuovo recupero con tentativo di sfondamento dei massimi di periodo a 6 euro. Siamo sempre positivi sul titolo.

 

 


Analisi del 17 aprile



 

Il grafico evidenzia la formazione di un segnale positivo dato dal superamento di 5.85 euro Il movimento dei prezzi si sta sviluppando scambi ridicoli ma il movimento del titolo è tale da far supporre ad un netto recupero che possa permettere il raggiungimento di area 6.15 euro in prima battuta e 6.50 euro. Al momento, stante la posizione assunta dall’indicatore e dal livello di rischio (qui) è facile intuire che il titolo possa raggiungere facilmente la zona di 6.15 euro mentre è molto più complicato l’arrivo a 6.50 euro se nessuna delle società partecipate realizzerà un movimento molto deciso. In ogni caso, la tendenza del titolo è tale da premiare chi svolge l’attività da cassettista perché il titolo tende sempre a realizzare miglioramenti. Ovviamente, data l’attività di gestione di partecipazioni non è un titolo speculativo ma affidabile nel tempo.


Strategia

Possibile l’acquisto ai valori correnti per una prima quota. Incrementi o al raggiungimento di area 5.5 euro o al superamento di 6.15 euro.

 

Ultime notizie

© 2020 4Trading.it. Tutti i diritti riservati. P.IVA 03762510406