Aggiornato a Venerdì 14 Giugno ore 17:55

Codogno (ex Mef): crescita a -0.5% nel 2019

Pubblicato il 01/04/2019 alle ore 15:41:58

“Pessimista sulla crescita del Pil italiano è Lorenzo Codogno, ex capo economista del Ministero dell’Economia, il direttore che si occupava proprio di scrivere i documenti di economia e finanze fino a qualche anno fa e che quindi, della materia, ne sa qualcosa. La società di ricerca macroeconomica della quale Codogno è a capo prevede addirittura una contrazione del -0,5% per il 2019, per effetto della crescita negativa che si verificherà nei primi due trimestri dell’anno e considerando l’effetto trascinamento del 2018. Una crescita negativa che per Codogno è addirittura ottimistica, considerando che le cose potrebbero “addirittura peggiorare”. Sempre per Codogno, il segno meno alla crescita del 2019 verrà certificato dalla Commissione Europea già nelle prossime previsioni del 9 maggio. Di conseguenza, anche i rapporti deficit/Pil e debito/Pil dovranno essere visti al rialzo e il non rispetto dell’accordo di dicembre (deficit/Pil al 2,04%) verrà reso esplicito. Inoltre, c’è da considerare che il famoso piano “taglia debito” del Governo che prevedeva, tra le altre cose, entrate da privatizzazioni pari al 18 miliardi di euro per il 2019, non è ancora partito, con il rischio che il rapporto debito/Pil salga, per via di questo buco nelle entrate, oltre quota 133,0%”.


http://www.freenewsonline.it/?p=29478

Ultime notizie

© 2019 4Trading.it. Tutti i diritti riservati. P.IVA 03762510406